Crea sito
 ESCAPE='HTML'
 ESCAPE='HTML'

___________________________________

 ESCAPE='HTML'

Seconda settimana dell’EDUCAMP – CONI all’Aeronautica Militare di Caserta

18 giugno 2018

Presso la Scuola Specialisti A.M. di Caserta, dopo il saluto del Vice Delegato Provinciale del Coni Giuseppe Bonacci,  del Comandante Colonnello Nicola Gigante e la prevista alzabandiera, ha preso il via stamane  la seconda settimana del campo estivo multidisciplinare certificato dal CONI. Come ormai noto, l’EDUCAMP che complessivamente vede impegnati settimanalmente e per ogni location circa 130 giovanissimi tra ragazze e ragazzi dai 5 ai 14 anni,  rientra in un progetto innovativo che vuole  offrire alle famiglie un contesto sicuro e un ambiente sereno al quale affidare i propri bambini e ragazzi vogliosi di divertirsi, imparare giocando e fare attività motoria all’insegna dei valori fondamentali dello spirito sportivo. Va esplicitato che il valore aggiunto degli ’EDUCAMP, emerge da vari aspetti che si riscontano nell’insegnamento fondato su valori e metodologie condivise, nella qualità dell’offerta formativa e nell’alta competenza degli istruttori rappresentati da educatori sportivi, laureati in scienze motorie, diplomati I.S.E.F. e tecnici federali formati dalla Scuola Regionale dello Sport.  Non meno rilevante è il contesto in cui il format si svolge rappresentato dagli impianti sportivi  e servizi presenti nella struttura della Scuola Militare dell’Aeronautica posta a ridosso della Reggia di Caserta.  A parte lo sviluppo dell’aggregazione, socializzazione, integrazione, scambio di conoscenze e quant’altro, la speciale nota di colore, però, è senza dubbio rappresentata dalla voglia esplosiva dei giovani attori che con la loro semplicità, spensieratezza, sete di conoscenza e del vivere in maniera goliardica ogni attimo della giornata, riempie costantemente di gioia e soddisfazione gli istruttori tutti.  Forte è stata la commozione dei genitori allorché han visto i propri pargoli sfilare a suon di marcia e presenziare all’alzabandiera, organizzata dall’Associazione Arma Aeronautica casertana, cantando “ l’Inno degli Italiani “ con la mano destra posta sul cuore. 

________________________________

 ESCAPE='HTML'

Sulle orme dei capolavori di Luigi Vanvitelli il giovane; una due giorni tra Loreto e Ancona.

Una nutrita schiera di soci e simpatizzanti dell’Associazione Culturale Luigi Vanvitelli e dell’Associazione Arma Aeronautica Sezione di Caserta, hanno partecipato ad una “escursione culturale  in terra marchigiana” per apprezzare dal vivo, alcune opere del giovane Vanvitelli  prim’ancora che compisse il più grande miracolo con la costruzione della maestosa opera della Reggia di Caserta.  L’escursione culturale, organizzata nei minimi particolari da presidente dell’associazione  Aldo Maria Pagella, ci ha prima condotto a Loreto per la visita del campanile vanvitelliano della Santa Casa. Posto sul lato sinistro della Basilica, il campanile è alto mt. 75,60 ed ospita un carillon di nove campane che intonano le note delle “Litanie lauretane”. Nella cella campanaria ottagonale è collocata la campana maggiore, denominata affettuosamente “Loreta”; ha un diametro di 184 centimetri, un peso di 74 quintali e mezzo e risulta essere la più grande delle Marche.  Dopo la visita alla Basilica, e ascoltata la Santa Messa, si è proseguito il viaggio giungendo ad Ancona in serata. Va precisato che il Presidente Pagella, già da tempo, aveva preso contatti con il Comune di Ancona  per l’effettuazione di un vero e proprio “ Gemellaggio” tra le due città a cui,  il Maestro Vanvitelli, aveva prestato la propria attenzione esprimendo l’Arte nella sua massima eccezione. La seppur sobria ma interessante cerimonia, ha avuto luogo nella Sala Conferenze del Museo Tattile Statale Omero di Ancona (che è forse l’unico “museo tattile” al mondo),  alla presenza del Presidente Aldo Grassini, dell’’Assessore alla Cultura Paolo Marasca, della Direttrice delle guide comunali Annalisa Trasatti, del Presidente l’Associazione Luigi Vanvitelli di Caserta Aldo Maria Pagella promotore dell’evento e del Presidente l’Associazione Arma Aeronautica casertana Elia Rubino. Va evidenziato che il Museo Omero, così chiamato in onore del grande poeta  Omero, cieco dalla nascita e  autore dell’Iliade e dell’Odissea,  è nato su imput del Presidente Prof. Grassini, anch’egli cieco, grazie allo sponsor dell’Unione Italiana Ciechi con il meritevole intento di  permettere, ai meno fortunati, di  apprezzare l’arte mediante una fruizione delle opere non attraverso la vista ma mediante il “ TATTO”; tale “ SENSO”, è divenuto un nuovo  approccio che è riuscito ad abbattere le barriere sensoriali consentendo di apprezzare emotivamente capolavori artistici di ogni fattura.    A conclusione del gemellaggio, il presidente Aldo Maria Pagella ha omaggiato le autorità comunali convenute con una litografia rappresentante le varie opere prodotte dal Vanvitelli nelle varie città in cui ha concretizzato la propria genialità di architetto e restauratore; l’assessore  Paolo Marasca ha ricambiato porgendo al presidente Pagella un CD contenente la nascita, la storia antica, moderna e contemporanea della città di Ancona fondata, circa 2400 anni A.C., da una sparuta parte di  siracusani già ex coloni greci di origine dorica, mentre il Presidente dell’Ass. Arma Aernonautica Elia Rubino e suo Vice Domenico Petrillo hanno omaggiato i rappresentanti anconetani di alcuni testi del  “Codice delle Leggi” voluto da Ferdinando IV di Borbone per regolamentare la Real Colonia di San Leucio.  Dopo la cerimonia di gemellaggio e la visita alle opere contenute nel Museo Omero, si è passati al Lazzaretto o  Mole Vanvitelliana, fortificazione edificata su un’isola artificiale per salvaguardare la salute pubblica ed ospitare merci e persone in quarantena che arrivavano al porto da altre zone. Va ricordato che Il Vanvitelli per la suddetta costruzione propose una nuova forma urbana, un nuovo rapporto con il mare e, servendosi della tecnica ingegneristica e idraulica a lui così congeniale, creò altresì un’architettura illuminatamente aperta, con  una forma geometrica, ricca di valori simbolici come il numero cinque che può indicare il potere dell’uomo di modificare la realtà circostante. Il Lazzaretto, a pianta stellare a cinque punte, possiede anch’esso una forma esoterica basata sul numero cinque come pure il bellissimo tempietto dedicato a San Rocco, concepito come una cappella all’aperto dove si celebravano le messe per gli ammalati del Lazzaretto. Sotto la costruzione si trova una cisterna con volta a cupola in mattoni sempre progettata dall’architetto Vanvitelli per la raccolta dell’acqua piovana.     A seguire, en passant, si è apprezzato la maestosità dell’Arco di Traiano fatto costruire per ringraziare l’imperatore per aver fatto ampliare il porto cittadino a proprie spese.  Per chiudere in bellezza la giornata, la guida, storica dell’arte dottoressa Trasatti, ci ha condotto a visitare le due ultime opere realizzate dal Vanvitelli anconetano; la Chiesa del Gesù e l’Edicola marmorea del Duomo di ancona dedicato a San Ciriaco. 

Particolarmente, per la Chiesa del Gesù , i Gesuiti affidarono a Luigi Vanvitelli il progetto per la ristrutturazione della facciata e quello del convento annesso. L’architetto, considerata anche la posizione preminente che dominava la vista sul porto, vi si dedicò con passione realizzando un piacevole capolavoro armonicamente inserito nel contesto urbano circostante. Infatti  nella facciata curvilinea spicca l’altro pronao tuscanico in cui i marmi bianchi creano un gradevole contrasto cromatico con il rosso pallido dei mattoni della facciata. Al giovane Vanvitelli si deve anche la ristrutturazione dell’interno monumentale con pianta a croce latina a una sola navata sovrastata da cupola e ampi cappelle laterali.  Per quanto concerne il Duomo di Ancona dedicato a San Ciriaco,  l’escursione culturale è poi terminata con l’ammirazione della magnifica Edicola marmorea realizzata nel 1739, ospitante la venerata immagine seicentesca della “Regina di tutti i Santi” donata da un mercante veneziano alla città, come ex-voto per uno scampato naufragio al largo della città.  Tutti i partecipanti rappresentati per la maggior parte da professionisti e insegnanti, sebbene già a conoscenza di molte opere realizzate dal Vanvitelli a cui si è molto legati poiché progettista e costruttore dell’imperiosa Reggia di Caserta, sono rimasti altamente soddisfatti anche per le esaustive informazioni fornite dalla bravissima guida. Prima dei saluti di un presto arrivederci per una prossima gita culturale sulla ricerca dei tesori vanvitelliani, un forte plauso è stato tributato al maggiore organizzatore che senza dubbio è stato il carissimo Aldo Maria Pagella Presidente dell’Associazione. Non sono inoltre mancate  alcune note di colore offerte dalle molte signore presenti che, durante il non breve viaggio, hanno deliziato tutti con una serie di rilassanti melodie che ci hanno riportato indietro negli anni  rendendo così il tragitto  psicologicamente più corto e alquanto  rilassante e gioioso.

________________________________

 ESCAPE='HTML'

In una tre giorni, sarà celebrato a Latina il 20° Raduno Nazionale dell’Associazione Arma Aeronautica

 di  Domenico  Petrillo

In  concomitanza con i festeggiamenti per il centenario della fine della prima guerra mondiale,  quest’anno si festeggia anche il 20º Raduno Nazionale dell’Associazione Arma Aeronautica.  Infatti a Latina, dal 25 al 27 maggio, ci sarà il Raduno Nazionale che è la massima espressione di vitalità e di presenza sull’intero territorio nazionale dell’Associazione stessa che,  costituita a Torino nel 1952, è ripartita in 212 sezioni e 255 nuclei che complessivamente contano oltre 35.000 soci.   Particolarità dell’A.A.A. è quella di ricordare i valori, la storia e le tradizioni dell’Aeronautica Militare oltre a quella di  trasmettere, alle nuove generazioni, l’amore per la “Patria” e l’insegnamento di tutte quelle “professionalità” di cui sono in possesso migliaia di aviatori.  Non a caso, tra i primari compiti istituzionali,  l’Associazione svolge azioni per l’elevazione spirituale e culturale dei Soci, l’aggiornamento tecnico- professionale del personale in congedo, Studi, Ricerche, Congressi, Convegni e Manifestazioni di vario genere.  Durante la tre giorni della manifestazione piena di eventi  emotivamente coinvolgenti, ci sarà l’esibizione della Banda Musicale dell’Aeronautica Militare in un concerto presso il teatro “G. D’Annunzio”, l’immancabile alzabandiera con deposizione di una corona in onore dei caduti, la  Santa Messa e  altro ancora. Toccante come in ogni raduno militare, sarà l’ammassamento e la sfilata di tutti i partecipanti con in testa i labari delle Sezioni preceduti dalle bandiere delle altre Associazioni Combattentistiche e d’Arma. Non mancherà un pacchetto turistico – culturale suggerito ai radunisti e relativi familiari per creare piacevoli momenti di aggregazione. Chiuderanno il raduno,  alcuni sorvoli della Pattuglia Acrobatica Nazionale.  

_______________________________

 ESCAPE='HTML'

_______________________________

 ESCAPE='HTML'

Ebbene sì!  Da giovedì 15 febbraio, l’Associazione Arma Aeronautica – Sez. di Caserta ha una nuova sede. La sobria ma significativa cerimonia di inaugurazione è avvenuta  alla presenza del Prefetto Dott. Raffaele RUBERTO, del Sindaco Avv. Carlo Marino, del Questore  Dott. Antonio Borrelli, del Soprintendente MiBACT Arch. Salvatore Buonomo, del Presidente della Società di Storia Patria Avv. Alberto Zaza d’Aulisio, del rappresentante della Brigata Garibaldi, di Funzionari della Reggia, del Presidente della Formedil,  Dott. Gaetano Barbarano, di tante altre Autorità civili e militari, di  Associazioni varie e, naturalmente dei Soci della Sezione e rispettivi familiari. Madrina d’eccezione è stata la Dottoressa Vittoria Ciaramella, in atto  Prefetto Vicario della provincia di Latina. In apertura, il Presidente della Sezione, Gen. ® Elia Rubino, dopo aver dato il benvenuto ha tenuto un breve discorso di presentazione dell’evento  durante il quale, oltre a esplicitare sinteticamente i molteplici compiti statutari svolti dal Sodalizio, ha ringraziato pubblicamente il Colonnello  Domenico Lobuono, Comandante la Scuola Specialisti dell’Aeronautica Militare, per la grande considerazione e la viva attenzione sempre riservata all’Associazione nonché per  forte determinazione manifestata nel reperire alcuni locali nell’ambito dell’area della reggia in uso all’Aeronautica, da destinare a nuova Sede dell’Associazione. Subito dopo, il primo Vice Presidente e cerimoniere della Sezione, T.Col. G. Casapulla, ha introdotto l’intervento del predetto Col. Lobuono che, con  belle e significative parole,  ha sottolineato gli intensi e proficui rapporti tra l’Istituto di Formazione e la Sezione A.A.A.,  evidenziando che le due Realtà vivono in perfetta intesa, nella gloriosa famiglia  Aeronautica accumunate dagli stessi ideali e sostenuti dai medesimi nobili sentimenti. Il saluto del Presidente Regionale dell’Associazione, primo Maresciallo Enrico Annunziata,  in rappresentanza del Presidente Nazionale Generale di Squadra Aerea (r) Giovanni Sciandra, ha chiuso la prima parte della cerimonia.  A seguire il Cappellano Militare dell’Aeronautica, Don Emilio Di Muccio, ha impartito la Benedizione Celeste e subito dopo, la Madrina, Dottoressa Ciaramella, ha prima effettuato il taglio del nastro e poi la svelatura della targa che indica la Sezione, tra i calorosi applausi dei partecipanti. Dopo l’omaggio floreale consegnato alla Madrina da due giovani socie, il Presidente e i componenti il Direttivo hanno accompagnato gli Ospiti a visitare la sede e le relative apparecchiature scientifiche che hanno destato curiosità e particolare interesse. Va precisato che, sebbene le attività associative non si siano mai fermate, con questa inaugurazione, saranno riprese appieno le attività operative che vedranno impiegate tecnologie all’avanguardia come la stazione di rilevamento e studio dei Raggi Cosmici e della Radioattività nonché la reinstallazione delle due telecamere ad alta risoluzione che riescono a catturare tutti i fenomeni luminosi transienti in atmosfera come meteore, bolidi, Sprite e quant’altro.  Inoltre, sarà rimessa in esercizio la Stazione Meteorologica automatica, a cui potranno accedere tutti i cittadini con un semplice clik; la stazione di sismologia e, ciliegina sulla torta, la webcam in grado di diffondere in tutto il mondo la veduta in diretta della cascata e del Parco della Reggia vanvitelliana patrimonio dell’UNESCO. In questa nuova sede casertana ritornerà, come focus principale, la cultura che è la culla della vita e di essa è figlia l’arte, la scienza, la tecnica e tutto ciò che riesce a dare all’alito umano la forza del continuare a soffiare. Sarà consolidato il compito statutario di tenere saldo il legame esistente tra le vecchie e le nuove generazioni degli Aviatori tramandando ai posteri i valori, la storia e le tradizioni dell’Aeronautica Militare che hanno concorso a far grande il popolo italiano. Quanto poc’anzi detto, non rientra nei sogni o nella fantascienza perché stiamo già vivendo il futuro. Oggigiorno il “Target” delle Associazioni si è totalmente rinnovato; da meri circoli in cui si chiacchierava davanti a un giornale o ci si intratteneva per una partita a carte, ci si adopera oggi per la nascita di laboratori di formazione e di sviluppo dell’industria culturale che serve come incubatrice di idee per le giovani generazioni da inserire nel mondo del lavoro. Se tutto cambia, si evolve e chiede trasformazioni, anche l’associazionismo deve essere costantemente pronto a mettersi in discussione rinnovandosi sempre più velocemente anche nel campo della promozione del sociale restando al passo con i tempi.   E’ proprio in virtù di questi propositi che l’Associazione Arma Aeronautica casertana ha instaurato rapporti di collaborazione con Istituzioni, Enti, Università, Centri di Ricerca, Scuole di ogni ordine e grado, altre Realtà associative di prim’ordine e non è per caso che presso il Sodalizio sono stati forgiati e continuano ad esserlo, giovani studenti che oggi primeggiano nei vari campi universitari.  Tutto questo lo si deve soprattutto alla guida e alla valenza del Presidente Elia Rubino che, insieme ad altri Soci di buona volontà e fortemente motivati, ha coniugato armonicamente le varie attività dando largo spazio alla continua presentazione di modelli propositivi e alla esaltazione delle capacità dei giovani che sono il futuro e la speranza di questa nostra Italia.

                 Col. ® Domenico Petrillo 

 Referente della Sezione per la Pubblica Informazione

_________________________________

______________________________

Video Alzabandiera Reggia Run 2017

________________________________

19 novembre 2017 belvederenews.net, CASERTA CITTA' DEGLI ATLETI . SUCCESSO DELLA MEZZA MARATONA : TRA I PARTECIPANTI.

Caserta. In pieno svolgimento la Mezza Maratona  Internazionale Citta’  di  Caserta  “REGGIA REGGIA”. L’evento si avvale del patrocinio del COmune di Caserta e , in particolare , del contributo di Emiliano Casale, Assessore alle Attivita’ Produttive e agli Eventi.

La Reggia Run mezzamaratona   e’ partita questa mattina da piazza Gramsci accanto alla Reggia di Caserta. Il tutto dopo l’alzabandiera effettuata dall’Associazione Arma Aeronautica Sez. di Caserta.

L’Associazione Arma Aeronautica Sez. di Caserta  ha  presenziato, infatti, alla 4^ edizione della Mezza Maratona Internazionale di Caserta REGGIA REGGIA contribuendo ad organizzare l’alzabandiera con un pallone sonda e posizionando un gazebo dove saranno esposti strumenti scientifici tra i quali primeggeranno quelli meteo e avionici.

Oltre 2500 i partecipanti alla gara, tantissimi dei quali provenienti da fuori regione. Anche Carlo Marino, Sindaco della Citta’ di Caserta, tra  gli atleti in gara.

Family RUN 2017

Arriva la Family Run 2017, la corsa non competitiva dedicata ai bambini, ai ragazzi e alle famiglie. Una festosa iniziativa di sport per tutti che si affianca alla REGGIA REGGIA, la Mezza Maratona Internazionale Città di di Caserta.

Questa mattina ,  alle ore 9:00, subito dopo la partenza della REGGIA REGGIA, si e’ corsa  la Family Run 2017 con partenza davanti ad uno dei monumenti più belli al mondo, “La Reggia di Caserta”, che prevede un passaggio nel Parco della Reggia.
Hanno partecipato  tutti i familiari, zii, nipoti, figli, nonni, mamme

Ai primi 500 iscritti una  maglietta omaggiata dalla ASL di Caserta in partnership con la ASD REGGIA RUN per la diffusione della campagna di prevenzione “preVIENI” di promozione degli screening per i tumori al seno.

L’edizione 2017 di una della più belle mezze maratone italiane vede la partnership tra l’Osservatorio sul Fenomeno della Violenza sulle Donne e la REGGIA REGGIA che  oggi  19 novembre 2017  si sta svolgendo a Caserta e organizzata dalla ASD Reggia Run.

Ai maratoneti provenienti da tutto il mondo che parteciperanno a questa manifestazione sportiva e che indosseranno il fiocco rosso, simbolicamente quali messaggeri di vittoria, si affida la speranza di diffondere il messaggio, a livello internazionale, della vittoria dei principi di eguaglianza e parità di genere sulla violenza contro le donne.

________________________________

_________________________________

 ESCAPE='HTML'
 ESCAPE='HTML'

_________________________________

L'Associazione Arma Aeronautica di Caserta in   visita allo stabilimento della TECNAM di Capua

Il 22 Ottobre u.s. un nutrito gruppo di Soci della Sezione di Caserta dell'Associazione Arma Aeronautica, ha effettuato una visita alla Sede della Società TECNAM di Capua che rappresenta un orgoglio per l’industria aeronautica campana pienamente affermata e apprezzata a livello internazionale.   Guida d’eccezione, per la circostanza,  l’Ing. Raimondo INSERO (Socio della Sezione) che, con grande professionalità, cognizione di causa e proprietà di linguaggio, ha accompagnato i visitatori, illustrando con dovizia di particolari e rispondendo puntualmente ed esaurientemente alle varie domande anche complesse.    Nel corso della visita è stato possibile ammirare la superba linea delle varie gamme di velivoli prodotti, le caratteristiche tecniche e operative  degli  esemplari in produzione e l’ordinata lavorazione in atto nei funzionali padiglioni. Al termine,  nel corso  della consegna del  gagliardetto  e della  foto  ricordo  vicino  al bellissimo esemplare del P2006T destinato all’A.M. per l’addestramento basico.  L'ing. INSERO  ha  simpaticamente  dichiarato  che  “proprio  perché  tali  velivoli     sono destinati all’Aeronautica Militare, lui - quale Socio dell’AAA legato da profondo affetto alla F.A. - si impegnerà, nel suo incarico di “Ingegnere Specialista della Manutenzione”, a seguirli  con maggiore attenzione e particolare riguardo".  Queste positività   hanno riscosso la viva ammirazione dei Soci partecipanti, molti dei quali provenienti dai ranghi dell’A.M. con pluriennale esperienza nei settori di manutenzione ed efficienza dei vari tipi di aerei e di impiego degli elicotteri.

 ESCAPE='HTML'

________________________________

 ESCAPE='HTML'

Sezione radioamatori


"Si comunica che è stata ufficialmente costituita, presso la nostra Sede Sociale,  la Sezione di Caserta del Gruppo Radioamatori dell'Aeronautica Militare Italiana, alla quale il Ministero dello Sviluppo Economico ha attribuito il Nominativo Radio IQ8XT. Si è in attesa della concessione, da parte del competente Ispettorato Territoriale per la Campania, dell'Autorizzazione Generale Radioamatoriale per avviare le attività radiantistiche.  
I Soci , interessati a far parte della Sezione -che debbono essere in possesso della Patente di Radioamatore- possono iscriversi (a titolo gratuito) , rivolgendosi in Segreteria o relazionandosi con il Socio Referente Sig. Gaetano DE CRISTOFARO (cell. 339 2164856), al quale possono essere anche richieste eventuali informazioni tecniche ed operative".

 

Emeroteca della Società di Storia Patria di Terra di Lavoro

 ESCAPE='HTML'

RILEVAMENTO AMBIENTALE

"L'Università di Napoli ha chiesto, tempo addietro, la collaborazione dei cittadini per lo svolgimento di una campagna di monitoraggio dell'inquinamento atmosferico da attuarsi mediante l'installazione di semplici filtri che cattureranno le impurità su un elemento adsorbente e che verrà poi esaminato in laboratorio per avere un'idea quanto più chiara possibile sulla presenza e sulla concentrazione di alcuni tra i più pericolosi inquinanti di tipo organico: PCB, Diossine, pesticidi oltre che di alcuni elementi metallici tossici. 
Questa Sezione , sempre attenta e sensibile alle tematiche ambientali, ha offerto -anche in piena attuazione dei principi contemplati dallo Statuto Sociale- la propria disponibilità ad ospitare questi semplici "intercettatori" di impurità atmosferica presso l'abitazione di un proprio Socio e sta collaborando attivamente allo svolgimento della Campagna significativamente indicata nel cartello esplicativo allegato".
 

 ESCAPE='HTML'

 ESCAPE='HTML'
 ESCAPE='HTML'
 ESCAPE='HTML'
 ESCAPE='HTML'

CASERTA. Su caldeggiato invito del Prof. Adriano Mazzarella, Responsabile dell’Osservatorio Meteorologico dell’Università di Napoli Federico II e Professore Associato presso il Dipartimento di Scienze della Terra, il Gen B.(r) Elia Rubino e il Col. (r) Domenico Petrillo, hanno tenuto due separate lezioni agli studenti iscritti ai corsi di Scienze Naturali Matematiche e Fisiche e Scienze geologiche.  

Le tematiche affrontate dal Gen. Rubino hanno avuto per oggetto la Climatologia, Cambiamenti Climatici e Strumenti Meteorologici mentre quelle trattare dal Col. Petrillo hanno riguardato il Volo, la Sicurezza del Volo, Traffico Aereo e Navigazione Aerea. Considerate le novità disciplinari trattate, gli studenti molto attenti e interessati, hanno chiesto ai responsabili del Dipartimento ulteriori incontri per approfondimenti. La Realtà associativa casertana, che già da parecchio ha intrecciato rapporti di collaborazione con lo storico 'Osservatorio Meteorologico dell’Università di Napoli Federico II, istituito con decreto dittatoriale di Giuseppe Garibaldi, il 29 ottobre 1860, su richiesta del Prof. Luigi Palmieri, titolare della prima cattedra di Meteorologia dell’Italia unita, ha altresì tessuto proficui contatti con l'Osservatorio Astronomico di Capodimonte per la condivisione di programmi di studio e ricerche nel campo delle Elettrometeore. L'Associazione Arma Aeronautica di Caserta, non è nuova a collaborazioni scientifiche con l'università Federico II di Napoli, tanto è vero che tra non molto sarà presentata una pubblicazione sulla "Zonazione e Caratterizzazione MIcroMeteoClimatica dell'intero "Parco della Reggia Vanvitelliana" in attuazione ad un progetto di ricerca messo in essere in seguito alla stipula di un protocollo d'intesa tra il Liceo Diaz di Caserta, l'Associazione Aeronautica stessa e l'Osservatorio Meteorologico dell'Università di Napoli, rappresentati rispettivamente dal Dirigente Scolastico Ing. Luigi Suppa, dal Gen. E. Rubino e dal Prof. A. Mazzarella.   Il meticoloso lavoro di misurazione e ricerca è stato eseguito, per ben due lunghi anni e con scadenza quindicinale, contemporaneamente alle ore 12.00 in ben 19 punti diversi del parco, dagli alunni del quinto anno del suddetto Liceo Diaz sotto la direzione scientifica della Prof. Titti D'Angelo, dei Colonnelli . D. Petrillo e G. Casapulla. Sempre riguardo il parco reale, gli stessi Ufficiali hanno eseguito la geolocalizzazione delle statue dell' "Ancien Bois" detto anche Bosco Vecchio. L’Associazione, per le sue finalità istitutive come Studi, Ricerche, Congressi, Convegni e Manifestazioni di vario genere, collabora attivamente con la "Società di Storia Patria di Terra di Lavoro" magistralmente presieduta dal Comm. Avv. Alberto Zaza d'Aulisio, con il CONI diretto da l dr. Michele De Simone, Clubs di Service e Amministrazioni Centrali e Periferiche nei Settori della Protezione Civile e della Tutela dell’Ambiente. Sono tuttora in uso presso la sede dell'Associazione, tecnologie avanzate per la ricerca e lo studio di fenomeni transienti nell'atmosfera" progetto SKY-SENTINEL e telerilevamento dei raggi cosmici. Ciliegina sulla torta è rappresentata dalla Webcam installata sulla Reggia che guarda tutto il Real Parco e dalla stazione meteo digitale che fornisce in tempo reale tutti i dati possibili come pressione atmosferica, vento, millimetri di pioggia, umidità, temperatura, raggi UVB e quant'altro semplicemente cliccando sul link: assarmaeronauticacaserta.altervista,org.

 ESCAPE='HTML'